Roberto chiede: “Quale peso devo dare all’esteriorità in questo momento della mia vita?“.

L’esagramma calcolato è stato ䷏ 16 Il Fervore (L’Entusiasmo) con la 1^, 2^ e 3^ linea mutanti che danno come esagramma risultante ䷡ 34 La Potenza del Grande (Grande Forza).

Abbiamo esaminato le carte di Perrottet associate ai due esagrammi. In entrambi i casi si vede aprirsi in alto una strada (Tuono ☳) che prima richiede di attraversare un terreno (Terra ☷) informe, poi invece si apre libera dinnanzi ad un montone (simbolo della forza Yang del Cielo ☰).

La particolarità più evidente di questa combinazione è che muta completamente il trigramma inferiore ☷ Il Ricettivo, lo Yin, che si trasforma nel suo opposto complementare ☰ Il Creativo, lo Yang. Ciò indica che è necessario un ribaltamento completo dell’atteggiamento interiore (associato al trigramma inferiore) che da passivo, dipendente dai condizionamenti esterni deve portare ad una matura affermazione della propria vera personalità.

L’esame degli esagrammi ci spiega come questo processo di cambiamento interiore e di maturazione debba essere rappresentato da un’adeguata “esteriorità”. In questo modo la forma esterna non è né vuota, né fine a se stessa, ma adeguata espressione della propria personalità.

In effetti Roberto in questo periodo sente di essere condizionato a mostrarsi esteriormente diverso da come si sente interiormente ed imputa questa scissione alle influenze contrastanti ricevute dal padre, più duro, e dalla madre, più sensibile. Questa polarizzazione nell’influsso dei genitori è ben rappresentata dall’alternanza dei due trigrammi inferiori (☷ la Madre e ☰ il Padre).

Il Fervore o L’Entusiasmo ci parla della modalità con cui proiettiamo la nostra energia verso l’esterno.

䷏ 16 Il Fervore (L’Entusiasmo)

豫 – Yu

LA SENTENZA: “Il Fervore. Propizio è costituire vassalli e far marciare eserciti.”

L’IMMAGINE:  “Il Tuono ☳ erompe sonoro dalla Terra ☷: l’Immagine del Fervore. Così gli antichi re facevano della musica, per onorare i meriti. E la presentavano magnifica offerta al Dio supremo evocando la presenza dei loro avi.

Roberto evidenzia che in questo periodo di confusione interiore sente la necessità di essere gratificato attraverso riconoscimenti formali “esteriori” a cui non aveva mai fatto caso in precedenza, per esempio che gli venga riconosciuto in modo formale ed anche materiale di aver svolto un buon lavoro.

D’altra parte La Sentenza e l’Immagine, presentando tutte situazioni rituali e solenni, dalle parate militari, alle investiture alle cerimonie religiose in pompa magna, evidenziano come il formalismo esteriore sia comunque necessario ad esprimere un contenuto adeguato. Certamente, almeno finchè non acquisisce fluidità e semplicità, questa espressione esteriore rischia di apparire ingessata e fine a se stessa.

6 all’inizio significa: “Fervore che si estrinseca reca sciagura.

6 al 2° posto significa: “Saldo come una roccia. Nemmeno un giorno intero. Perseveranza reca salute.

6 al 3° posto significa: “Fervore che guarda in alto crea pentimento. Temporeggiare reca pentimento.

Il testo delle tre linee ricorda a Roberto la confusione del recente periodo in cui, preso dal suo dilemma su come presentarsi al mondo, ha alternato, con “fervore”, in modo incostante (“nemmeno un giorno intero”) atteggiamenti contrastanti: Yin “guardando verso l’alto (per essere guidato)” e Yang, cercando di essere “saldo come una roccia”.

L’I Ching consiglia alla 2^ linea di essere “saldi” e “perseveranti” in una condotta Yang, che non può che essere quella di mostrarsi per quello che si è, perchè in questo modo, come ci dice l’esagramma di prospettiva, esprimiamo una Grande Forza interiore ed esteriore che ci deriva dall’avere una direzione nella vita e dal non sprecare energie per fingere diversi da quello che siamo.

䷡ 34 La Potenza del Grande (Grande Forza)

大壯 – Da Zhuang

LA SENTENZA: “La Potenza del Grande. Propizia è perseveranza.

L ‘IMMAGINE:  “Il Tuono ☳ sta su nel Cielo ☰: l’Immagine della Potenza del Grande. Così il nobile non calca sentieri che non corrispondono all’ordine.”

La Grande Forza consiste nell’adeguarsi all’ordine dell’universo. Roberto in questo momento esita a fare una scelta precisa e ad imboccare un sentiero, come richiederebbe la sua situazione e come suggerisce l’I Ching, perchè non sa ancora decidere quale possa essere la scelta giusta.

Questa però è la scelta necessaria ed ineludibile che lo attende sul suo percorso di evoluzione personale.

Fare una scelta significa imboccare una strada ed abbandonarne un’altra, perciò bisogna assumersi delle responsabilità. Assumere una responsabilità significa accettare un ruolo. Accettare un ruolo significa anche farsi carico degli adempimenti formali legati a quel ruolo. Possiamo chiamare questi aspetti formali “esteriorità”, ma essi fanno parte della sostanza della nostra vita.

Valter Vico
333.26.90.739, valter.vico@gmail.com
Consulenze Numerologiche e consultazioni dell’I Ching su appuntamento o via posta elettronica
Corsi di I Ching e Numerologia Orientale

WiChing_med