03-yicard3Autonomia, maturità, crescita personale e tutela dei genitori secondo l”I Ching 

Da alcuni mesi Mariuccia, 22 anni, si è trasferita a Londra per motivi di studio. E’ molto motivata perché questa esperienza le offre grandi opportunità a livello personale e professionale, ma sta incontrando vari problemi e difficoltà.
I genitori, Maria e Mario, sono preoccupati, ma cercano di sostenere la figlia e di starle vicino per quanto possibile.
Recentemente si è presentata a Mario l’occasione di trasferirsi a Londra per lavoro ed assieme alla moglie sta valutando attentamente questa possibilità.Maria interroga l’I Ching sull’opportunità di trasferirsi a Londra per stare vicini alla figlia.
Il responso è l’Esagramma 3La Difficoltà Iniziale, senza mutazioni.

LA SENTENZA
La Difficoltà Iniziale opera sublime riuscita,
Propizia è perseveranza.
Non bisogna intraprendere nulla.
Propizio è costituire vassalli.

L’IMMAGINE
Nubi e tuono: l’immagine della Difficoltà Iniziale.
Così il nobile opera districando e ordinando.

L’esagramma è “fisso”, senza linee mutanti . Ciò è tipico dei responsi relativi a questioni “filosofiche” di fondo. In questo caso si tratta dell’atteggiamento corretto che i genitori devono tenere quando i figli lasciano la casa paterna per ricercare il loro “posto nel mondo”.
La Difficoltà Iniziale, nella sequenza ricevuta, è il terzo segno del Libro dei Mutamenti e viene subito dopo l’esagramma numero 1, Il Creativo, il principio maschile, ed il numero 2, Il Ricettivo, il principio femminile.
Il terzo esagramma indica quindi il figlio o, più precisamente, il travaglio del parto. In questo caso, della “partenza”.
L’ideogramma associato, 屯 tun , rappresenta un un tenero virgulto che per crescere e svilupparsi deve imparare a farsi strada attraverso la durezza del suolo.

Dal punto di vista grafico i trigrammi (gruppi di tre linee) che compongono l’esagramma sono l’Acqua (“nubi”), sopra, ed il Tuono, sotto.
L’Acqua rappresenta oscurità, caos, difficoltà e pericolo.
Il Tuono rappresenta il movimento.
Quindi ci si muove in una situazione caotica e difficile, come il bambino immerso nell’oscurità del liquido amniotico che durante il travaglio cerca la sua strada per nascere a nuova vita.

Questa è la situazione attuale di Mariuccia, ma le prospettive sono favorevoli, “La Difficoltà Iniziale opera sublime riuscita”, a patto che vengano soddisfatte alcune condizioni:”essere perseveranti””non intraprendere nulla””costituire vassalli””districare e ordinare”L’espressione “sublime riuscita propizia perseveranza” traduce il cinese yuan heng li zhen (元亨利贞). Questi quattro termini vengono chiamati “le Quattro Virtù del Cielo” ed indicano che nella situazione considerata sono all’opera le forze fondamentali della vita e della natura. In questo caso si tratta di uno dei momenti importanti di passaggio nella vita di Mariuccia e della sua famiglia. Per questo è necessario saper essere particolarmente presenti, determinati e “perseveranti” nel saper fare le scelte giuste e nel saperle mantenere nel tempo.
I genitori non devono “intraprendere nulla” . In particolare non devono trasferirsi a Londra impedendo alla figlia di vivere in prima persona le sue esperienze. Tuttavia devono far sentire con perseveranza il loro sostegno, intervenendo direttamente soltanto quando Mariuccia richiede il loro aiuto per “districare e ordinare” la situazione.
Il riferimento al “vassallo” è estremamente pertinente e chiarisce ulteriormente le modalità di relazione da instaurare fra genitori e figlia.
Il vassallo riceve dal sovrano l’autorità su di un territorio straniero e le risorse necessarie a gestirlo in autonomia. Il vassallo governa il territorio che gli è stato assegnato e risiede nel suo territorio che è lontano dalla corte del sovrano. Diversa è la figura del principe che è un’emanazione diretta del potere centrale e vive a corte, anche se può essere temporaneamente inviato in missione all’esterno.
Il sovrano visita regolarmente il vassallo per riaffermare la sua autorità, per rinnovargli la delega e per “districare ed ordinare” le questioni che il vassallo non è in grado di risolvere autonomamente. Ma il sovrano non risiede stabilmente presso il vassallo perché ciò sarebbe inappropriato, creerebbe imbarazzo e delegittimerebbe l’autorità del vassallo stesso.

Mariuccia deve poter vivere questo travaglio come esperienza personale di crescita, maturando grazie alle difficoltà della vita ed imparando a contare sulle sue risorse interiori. Deve sapere di poter contare sempre sul supporto dei suoi genitori, ma essendo consapevole di dover sviluppare la sua autonomia e vivere la sua vita.

Valter Vico
Consulenze Numerologiche e consultazioni dell’I Ching su appuntamento o via posta elettronica
valter.vico@gmail.com

ViVa I Ching: la Numerologia e l'I Ching a Torino

Annunci