Jacopo, 8 anni, mentre stava giocando agli indiani con la sorella gemella, Giada, che l’aveva legato mani e piedi ad un bastone, è caduto, si è ferito ed è stato necessario curarlo al Pronto Soccorso dove hanno incollato la ferita che, fortunatamente, non era grave.

San Sebastiano (di Bernardo Strozzi)

San Sebastiano (di Bernardo Strozzi)

Il padre, Agostino, e la madre, Monica, erano subito accorsi dopo l’incidente trovando il bambino legato, ferito e sanguinante ed il giorno successivo non riuscivano a togliersi dalla mente quell’immagine. Parlandone con la moglie, ad Agostino venne di associare quella scena alle tradizionali rappresentazioni sacre di San Sebastiano legato e trafitto dalle frecce, come nell’affresco della chiesa parrocchiale del suo paese d’origine che ricordava fin da piccolo. Naturalmente non ne parlarono con Jacopo e col passare dei giorni dimenticarono l’accaduto.

Dopo un paio di settimane, Jacopo, mentre era tranquillo in salotto, aveva preso a sfogliare un volume di una vecchia enciclopedia (non l’aveva mai fatto prima). Dopo un po’ chiamò il padre e gli mostrò il San Sebastiano di Bernardo Strozzi (1581-1644) chiedendogli chi fosse e di raccontargli la sua storia.

Agostino rimase ovviamente stupefatto, gli raccontò brevemente la storia di San Sebastiano ed essendo un appassionato dell’I Ching chiese a Jacopo se volesse fare il gioco di lanciare delle monetine. Lui acconsentì.

L’esagramma calcolato è ䷜ 29 L’Abissale (L’Acqua) con la 6^ linea mutante che da come risultante ䷺ 59 La Dissoluzione (La Dispersione). Non è stata formulata una domanda per cui interpreto che la risposta descriva la situazione generale del bambino in questa fase.

Il testo della linea mutante recita: “Legato con corde e gomene, racchiuso tra mure carcerarie recinte da spine”. Legato e trafitto dalle frecce (spine) come San Sebastiano! Un esempio notevole di “sincronicità”.

䷜ 29 L’Abissale (L’Acqua)

坎 – Kan

LA SENTENZA: “L ‘Abissale ripetuto. Se sei verace hai riuscita nel cuore, e quello che fai ha successo.

L ‘IMMAGINE: “L’Acqua scorre ininterrottamente e arriva alla meta: l’immagine dell’abissale ripetuto. Così il nobile incede in durevole virtù ed esercita l’arte dell’insegnante.

Sei sopra significa: “Legato con corde e gomene, racchiuso tra mure carcerarie recinte da spine: per tre anni non si orienta. Sciagura!

A quanto riferiscono i genitori Jacopo sembra spesso dominato dalle sue paure che non riesce a gestire ed in alcune situazioni si blocca e non riesce ad esprimersi per quello che è. Ad esempio, a scuola ha risultati molto altalenanti, a volte di fronte ad una verifica viene preso dall’ansia e non riesce ad eseguire un compito che anche solo il giorno precedente gli risultava facile.

In effetti l’esagramma è composto da ☵ l’Acqua (la paura) ripetuto 2 volte, il trigramma nucleare superiore è ☶ il Monte (3^, 4^ e 5^ linea) che indica un blocco che sovrasta il trigramma nucleare inferiore ☳ il Tuono (2^, 3^ e 4^ linea) che indica l’azione. Un blocco nel movimento.

Come dice il testo, questa problematica dura da circa “3 anni”, i genitori ci hanno lavorato molto, e solo ultimamente Jacopo sembra iniziare ad uscirne. Il tema generale dell’esagramma 29 è quello di imparare a confrontarsi con le paure che affliggono il proprio cuore per riconoscerle, esprimerle ed imparare a gestirle (“Se sei verace hai riuscita nel cuore, e quello che fai ha successo”). E’ una sfida difficile per un bambino e per i genitori che con pazienza e con l’esempio devono educarlo in tal senso (“il nobile incede in durevole virtù ed esercita l’arte dell’insegnante”). E’ un lavoro impegnativo, ma superata la prova si acquista grande forza e questo sembra il percorso che Jacopo sta compiendo: genitori riferiscono che sta maturando moltissimo ed ogni giorno acquista maggiore sicurezza in se stesso.

La 6^ linea rappresenta la fase finale di questo processo, ha acquisito piena consapevolezza del problema durante gli stadi precedenti ed è corretta nella sua posizione, ma ha difficoltà a distaccarsi dalle proprie paure per via della stretta relazione con la linea Yang al 5° posto. Per questo la sentenza parla di un lungo periodo di detenzione: all’epoca 3 anni era la pena comminata per i reati ritenuti più gravi, ma, come vedremo esaminando l’esagramma nucleare la “veracità del cuore” (La Verità Interiore) consente di sospendere questa “condanna“.

Jacopo, anche se ha ovviamente difficoltà a verbalizzarlo, si sente legato ed imprigionato in un ambiente pieno di pericoli, forse si pretende troppo da lui, ciò genera ansia da prestazione. Bisogna evidentemente lavorare per disperdere completamente queste paure che hanno un aspetto oscuro, di natura inconscia secondo le caratteristiche dell’Acqua ☵. Ciò è confermato anche dal fatto che l’esagramma opposto (che indica ciò che la situazione non è) è ䷝ 30 L’Aderente, il Fuoco che è associato a tutto ciò che è chiaro, comprensibile e luminoso.

䷺ 59 La Dissoluzione (La Dispersione)

渙 – Huan

L’esagramma è composto dal Legno ☴ sull’Acqua ☵, possiamo quindi figurarci una nave (Legno) che naviga sul mare (Acqua). E’ un’immagine più distesa rispetto a quella degli abissi terrificanti dell’esagramma precedente. La paura è stata sostituita da un atteggiamento di rispetto e di dovuto timore nei confronti della potenza del mare e la nave ha imparato a navigare fra le onde seguendo la propria rotta.

Il trigramma superiore dell’esagramma di partenza ☵ l’Acqua (la paura) è stato sostituito da ☴ il Legno (mitezza, dolcezza).

Il nome dell’esagramma può essere anche tradotto con espansione, rilassamento o distacco. Il suo senso più arcaico era quello di “cambiamento”.

LA SENTENZA: “La Dissoluzione: riuscita. Il re s’appropinqua al suo tempio. Propizio è attraversare la grande acqua. Propizia è perseveranza.

L ‘IMMAGINE: “Il Vento spazza sull’Acqua: L’immagine della Dissoluzione. Così gli antichi re sacrificavano al signore ed erigevano templi.

Le prospettive sono favorevoli.

Vengono suggerite due linee d’azione, che richiedono la dovuta “perseveranza”:

  • attraversare la grande acqua“: consentire a Jacopo di mettersi alla prova per comprendere che è possibile affrontare e superare le proprie paure ad esempio attraverso lo sport e la vita all’aria aperta.
  • appropinquarsi al tempio“: dare una dimensione spirituale che consente  di ridimensionare i propri timori attraverso una comprensione più vasta. In effetti il bambino sembra molto attratto dalle tematiche religiose. Poco tempo fa ha affermato che da grande vorrebbe fare il “Papa” (il re che “sacrifica al signore ed erige templi”).

Probabilmente c’è da deregolamentare (altra possibile traduzione del nome dell’esagramma), non calcare troppo su regole e doveri, alleggerire il clima per ridurre l’ansia da prestazione.

E’ interessante notare che entrambi gli esagrammi hanno lo stesso esagramma nucleare (formato dalla 2^, 3^, 4^, 3^, 4^ e 5^ linea nell’ordine), il 27 ䷚ Il Nutrimento che evidenzia che il nucleo del processo è il corretto nutrimento (del corpo e dello spirito). Gli esagrammi che condividono questa proprietà sono, nell’ordine del ciclo stagionale: ䷜ 29 L’Abissale (inverno), 60 ䷻ La Delimitazione (primavera), 61 ䷼ La Verità Interiore (estate) e ䷺ 59 La Dissoluzione (autunno).

Quindi dal ䷜ 29 L’Abissale, passando per il ䷺ 59 La Dissoluzione si va verso 61 ䷼ La Verità Interiore “così il nobile discute le cause penali per sospendere le condanne a morte“, senza passare dal 60 La Delimitazione: “amara delimitazione non va esercitata con perseveranza“. Di nuovo si evidenzia che non bisogna essere troppo rigidi ed esagerare con la disciplina e con le regole, ma lasciare a Jacopo il dovuto spazio per esprimere se stesso e sperimentare senza essere assillato dalla paura di sbagliare.

Valter Vico
333.26.90.739, valter.vico@gmail.com
Consulenze Numerologiche e consultazioni dell’I Ching su appuntamento o via posta elettronica
Corsi di I Ching e Numerologia Orientale

WiChing_med

Annunci