07 - 120px-Iching-hexagram-07.svgLa fuga è la strategia migliore.
Preservate le forze per evitare di dare battaglia.
In certi casi non c’è nulla da biasimare, né è mai in questione una sconfitta.
(da I 36 Stratagemmi, a cura di L.V. Arena, ed. Bur)

L’ultimo e più importante de I 36 Stratagemmi, da utilizzare nelle “guerre disperate”, sintetizzate le indicazioni dell’Esagramma 7 L’Esercito dell’I Ching, il Libro dei Mutamenti che evidenzia con chiarezza come l’unico risultato certo della guerra siano “i carri pieni di cadaveri”.

Il Libro dei Mutamenti ci suggerisce quasi sempre strategie d’azione di tipo Yin, consigliandoci di evitare lo scontro, di adattarci alla situazione, di ritornare sulle nostre posizioni per rafforzarci, riflettere e cercare un metodo intelligente per aggirare l’ostacolo. Evitare la battaglia quando la sconfitta è certa non è affatto riprovevole, anzi è indice di ragionevolezza e di buon senso. Infatti:

“La violenza è l’ultima risorsa degli imbecilli.” (Isaac Asimov)

Valter Vico
Consulti con l’I Ching e la Numerologia Orientale, su appuntamento (a Torino) o via mail
333.26.90.739, valter.vico@gmail.com

ViVa I Ching: la Numerologia e l'I Ching a Torino

NOTE

36 stratagemmiI 36 Stratagemmi sono un trattato di strategia militare cinese che descrive una serie di astuzie usate in guerra, in politica e nella vita sociale, spesso tramite mezzi non ortodossi e ingannevoli. Il testo risale probabilmente alla Dinastia Ming (1366-1610).

Annunci