La calligrafia cinese: l’arte di catalogare il mondo

Performance di Bruno Riva e Katia Bagnoli
Conversazione con il filosofo Carlo Sini

Lunedì 7 ottobre 2013, ore 20:30
Teatro Studio – Piccolo Teatro di Milano
Via Rivoli, 6 (MM2 Lanza) Milano

Ingresso libero con prenotazione – presso la biglietteria del Piccolo Teatro Strehler (da lunedì a sabato 9.45-18.45 continuato e domenica 13-18.30), oppure via mail a comunicazione@piccoloteatromilano.it indicando nell’oggetto “calligrafia” seguito da nome, cognome e numero di posti desiderati.

_______________

Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa
Istituto Confucio – Università degli Studi di Milano
Università degli Studi di Milano Bicocca
OT/Orbis Tertius – Ricerche sull’immaginario contemporaneo
Associazione culturale shodo.it
________________

Performance calligrafica su fogli di grandi superfici stesi nella platea del Teatro Studio.
Il calligrafo e studioso di calligrafia dell’Asia Orientale Bruno Riva eseguirà scritte di varie dimensioni in tutte le forme della scrittura cinese. Dalla potenzialità figurativa delle antiche scritte su ossi e carapaci, alle sintesi ritmiche e astratte del corsivo, attraverso il vigore e la precisione della forma degli scrivani, il tutto interpretato con rigore filologico ma allo stesso tempo con la libertà artistica dei nostri tempi.
La calligrafa Katia Bagnoli eseguirà, nelle principali forme di scrittura canonica e nel formato classico della poesia cinese, una poesia di Wang Wei che è stata oggetto di studio del filosofo e psicoanalista francese Jacques Lacan e del sinologo e letterato François Cheng.

Seguirà una lezione-conferenza del filosofo Carlo Sini sul rapporto tra scrittura, calligrafia e pensiero.

La serata si concluderà con un dialogo tra il filosofo Carlo Sini,  Marcello Ghilardi, filosofo e studioso del pensiero cinese e il calligrafo Bruno Riva.

Bruno Riva e Katia Bagnoli sono tra i fondatori della Confederazione Europea di Calligrafia, dell’Associazione culturale shodo.it e dell’Accademia di calligrafia Ruimo.
Espongono le loro opere in Europa, negli Stati Uniti e in Asia orientale.
Sono attivi nella divulgazione dell’arte calligrafica producendo testi teorici e storici. Organizzano mostre, seminari e performance di calligrafia in Italia e in Svizzera e collaborano con associazioni e università cinesi, giapponesi e coreane nell’organizzazione di mostre internazionali.
Bruno Riva insegna calligrafia a Milano e a Lugano dall’anno 2000.

Carlo Sini ha insegnato per oltre trent’anni Filosofia teoretica all’Università degli Studi di Milano. Accademico dei Lincei e membro di altre accademie e istituzioni culturali, ha tenuto conferenze, corsi e seminari negli Stati Uniti, in Canada, in Argentina, Spagna e altri Paesi europei. Collabora con le pagine culturali del “Corriere della sera” e de “l’Unità”, con la RAI e la Radiotelevisione svizzera. È autore di una quarantina di volumi, diversi dei quali tradotti in varie lingue. Tra i più recenti: Eracle al bivio. L’uomo, la macchina, l’automa (Bollati Boringhieri) e Il sapere dei segni. Filosofia e semiotica (Jaca Book).
Il tema della scrittura è al centro della sua riflessione teoretica che ricostruisce la genealogia del pensiero occidentale a partire dall’evento della scrittura alfabetica. La sua ricerca sul sapere dei segni lo ha portato a riflettere anche sulla pratica poetica dell’ideogramma ritrovandone la radice in quell’ “aritmetica prima dell’esperienza” che è il segreto musicale del ritmo della vita, tra memoria e oblio, metamorfosi e ritorno, perdita e restaurazione.

Marcello Ghilardi, filosofo e studioso del pensiero cinese. Dottore di ricerca in Estetica e Teoria delle Arti, collabora con la cattedra di Estetica del Dipartimento di Filosofia dell’Università di Padova.
È redattore delle riviste «Simplegadi» e «Orbis Tertius».
Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: Cuore e acciaio. Estetica dell’animazione giapponese (2003), L’enigma e lo specchio. Il problema del volto nella pittura contemporanea (2006), Vie per un’estetica interculturale (2009), Una logica del vedere. Estetica ed etica in Nishida Kitaro (2009), Shitao, “Sulla pittura”,[trad.antologica con commento] (2009), La filosofia nei manga. Estetica e immaginario nel Giappone contemporaneo (2010), Arte e pensiero in Giappone. Corpo, immagine, gesto (2012), Filosofia dell’interculturalità (2012)

_____________________
www.shodo.it

Annunci